Maltempo, domani scuole chiuse in Puglia e Calabria. Nidi e materne chiusi 2 giorni a Venezia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2019 20:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2019 20:27
Scuola, Ansa

Un’aula (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Domani scuole chiuse in Calabria e in Puglia. A Venezia nidi e materne sospenderanno l’attività pe due giorni. Arriva il maltempo – con allerta rossa in Basilicata, Calabria e Sicilia – e molte scuole annunciano la chiusura per domani, martedì 12 novembre.

In Puglia domani le scuole resteranno chiuse a Brindisi e Taranto.

In Puglia l’allerta arancione per rischio idrogeologico per temporali e vento localizzato è attiva da questa sera alle 20 e per le successive 24 ore. Rischio idraulico è previsto per i bacini del Lato e del Lenne, del Candelaro, Cervaro e Carapelle e del Basso Ofanto.

Ma scuole chiuse anche in diverse città della Calabria – tra cui Catanzaro, Reggio Calabria e Lamezia Terme – a causa dell’allerta meteo diffusa dalla Protezione civile regionale che prevede un grado rosso sulla provincia di Reggio Calabria e tutta la fascia ionica, e arancione sulla costa tirrenica cosentina e catanzarese.

In seguito ai messaggio di allerta, il sindaco di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà ha firmato un’ordinanza per la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado sul territorio comunale da oggi pomeriggio e per tutta la giornata di domani. L’Amministrazione ha anche invitato i cittadini alla massima prudenza. Stessa cosa ha fatto il sindaco di Catanzaro Sergio Abramo che ha esteso la chiusura anche agli impianti sportivi della città. Sospesa anche l’attività del mercato rionale di Santa Maria. A Catanzaro, dove le scuole sono state chiuse anche oggi per l’allerta arancione poi tramutata in rosso dal pomeriggio, stamani è stato attivato anche il Centro operativo comunale (Coc). Le squadre di pronto intervento del Comune stanno monitorando la situazione con particolare attenzione al lungomare, a causa del rischio mareggiate.

Nidi e materne chiusi a Venezia.

Domani e dopodomani sarà sospesa l’attività di nidi e scuole d’infanzia a Venezia e nelle isole della Laguna. Lo ha deciso l’amministrazione comunale, viste le previsioni di possibili maree eccezionali, intorno ai 140 centimetri, dopo un vertice in Prefettura. L’attività sarà invece regolare nelle scuole del Lido, di Pellestrina e della terraferma.