Maltempo, Italia sotto la pioggia: frane e allagamenti, un morto e un disperso

di Redazione Blitz
Pubblicato il 20 gennaio 2014 8:17 | Ultimo aggiornamento: 20 gennaio 2014 9:52

Maltempo, Italia sotto la pioggia: frane e allagamenti, due dispersiROMA – Pioggia, tanta pioggia. Piogge e neve flagellano le zone di Centro-Nord. Chiesto lo stato di emergenza per le zone colpite. E le precipitazioni non si fermano, allerta massima per le prossime 48 ore. Un morto e un disperso a causa della forte ondata di maltempo che ha colpito il nord Italia. I vigili del fuoco stanno cercando una persona a Genova e una a Modena, precisamente a Bastiglia. Le ricerche nel modenese sono in corso dall’alba di lunedì. E intanto si contano i danni di e gli enormi disagi per la popolazione.

L’uomo morto a Genova è Elias Kassabij, medico siriano di 66 anni, travolto domenica pomeriggio dalla piena del rio Sessarego sulle alture di Bogliasco. L’uomo è stato trovato nelle acque e tra gli arbusti del rio a 400 metri dal luogo dell’incidente. Il cadavere è stato individuato da vigili del fuoco e carabinieri.

A Modena la situazione resta critica in tutta la provincia: le forti piogge hanno provocato l’esondazione del fiume Secchia e il conseguente allagamento di una vasta area a nord-est del capoluogo tra le località di Bastiglia, Sorbara e Sozzigalli. Centinaia le persone sfollate, abitazioni allagate, poli industriali irraggiungibili: dopo un anno e mezzo dal terremoto che ha colpito in particolare la bassa modenese, in provincia è ancora emergenza.

Vigili del fuoco a lavoro anche a Imperia per diverse frane e smottamenti che hanno compromesso parzialmente la viabilità locale. Dalle 12.30 di domenica, i vigili del fuoco sono impegnati per gli effetti di un violento temporale che ha interessato la città di Genova e la zona di levante del capoluogo, provocando numerosi allagamenti. Un movimento franoso ha provocato il cedimento di alcuni terrazzamenti in prossimità della linea ferroviaria Genova-Civitavecchia. A scopo precauzionale sono state evacuate nove persone ed è stato interdetto il traffico lungo la linea ferroviaria per circa due ore. Nel pomeriggio la linea è stata riattivata esclusivamente su un unico binario.

Operazioni anche nella provincia di Savona. Dall’inizio dell’emergenza, sono stati espletati 110 interventi, in particolare nei comuni di Albenga, Vezzi Portio e Finale Ligure. Squadre dei vigili del fuoco sono impegnate in diverse località della provincia di Lucca, soprattutto nei comuni di Lucca, Viareggio, Massarosa, Camaiore, Pietrasanta e Serravezza. Effettuati 100 interventi. Vigili al lavoro anche nella provincia di Pisa, (35 gli interventi fino ad oggi) per allagamenti e alberi pericolanti.

Disagi anche in Toscana. Allagamenti e smottamenti di terreno per il maltempo si sono registrati in tutta la Versilia. In alcune zone di Viareggio ci sono fino a 20 centimetri di acqua che ha invaso piani terreni e scantinati. Nell’entroterra la situazione più grave è aPietrasanta e nell’Alta Versilia dove alcune frazioni sono tuttora isolate con qualche nucleo familiare evacuato dalle case per precauzione. Sono circa una ventina i nuclei familiari che hanno dovuto lasciare le loro abitazioni in tutta la provincia di Lucca. Disagi anche in provincia di Pisa, dove è stata chiusa al traffico l’Aurelia all’altezza di Migliarino e in provincia di Massa Carrara, dove a causa di frane alcune abitazioni sono isolate.

Acqua alta a Venezia, con Piazza San Marco coperta da una quindicina di centimetri d’acqua e nevicata record a Cortina dove la discesa di Coppa del mondo è stata nuovamente annullata per le avverse condizioni meteo. Isolata, per la troppa neve, Madesimo in altaValle Spluga mentre in Piemonte, nelle prealpi biellesi, una slavina ha travolto due scialpinisti, ma gli uomini del Soccorso Alpino sono riusciti a estrarli dalla neve.

Difficoltà anche al Sud. In Campania sono interrotti da ieri mattina tutti i collegamenti marittimi tra Napoli e l’isola di Capri a causa del maltempo e del vento di scirocco che spazza il golfo. Né le navi-traghetto né i mezzi veloci sono riusciti a raggiungere Capri o a partire dall’isola. Il Dipartimento della Protezione Civile in serata ha emesso un nuovo avviso meteo che coinvolge Abruzzo e Sardegna.