Maltempo. Neve e freddo ovunque per l’ultimo week-end di Carnevale

Pubblicato il 10 Febbraio 2010 20:14 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2010 20:14

A partire da domani 11 febbraio un’ondata di freddo, con nevicate a basse quote, interesserà il tutto il Paese. Scatta quindi l’allerta della Protezione civile:  «Venti forti, piogge, nevicate fino a quote basse e temperature in diminuzione sono previsti invece almeno fino a venerdì 12 febbraio». In particolare dalle prime ore della giornata di domani, giovedì 11 febbraio, «si prevedono nevicate, da deboli a moderate, sull’Italia centro-settentrionale, con quota neve che al nord potrà raggiungere anche livelli di pianura, mentre sulle regioni centrali potranno verificarsi locali sconfinamenti fino al livello del mare nelle prime ore di venerdì 12 febbraio».

Sull’Appennino meridionale si prevedono «precipitazioni nevose con quantitativi da deboli a moderati e solo localmente elevati, in particolare sui settori tirrenici peninsulari, con quota neve inizialmente a 800 metri e in progressivo calo fino a 200 metri». Persisteranno infine, informa da ultimo la Protezione Civile, venti molto forti dai quadranti occidentali sulle due isole maggiori e al sud con possibili mareggiate lungo le coste.

Già a partire da domani, infatti, un vortice freddo proveniente dall’artico russo-scandinavo, con piogge, temporali e nevicate a bassa quota, colpirà il nord, in particolare l’Emilia Romagna. Solo il basso Adriatico, Puglia e Lucania saranno soleggiati. Ma l’ondata di freddo non tarderà ad arrivare anche al sud. Venerdì 12 febbraio un intenso nucleo di aria fredda in transito dal medio-basso Tirreno verso il basso Adriatico, porterà piogge e nevicate fino a bassa quota, forti su Molise, Campania, medio Adriatico, Calabria tirrenica, localmente su nord Sicilia. Sono state rpeviste nevicate anche a Roma e Napoli.