Milano: innamorato di una donna tenta di “comprarla”, arrestato per stalking

Pubblicato il 8 Aprile 2011 2:12 | Ultimo aggiornamento: 8 Aprile 2011 2:12

MILANO – Aveva perso la testa per una giovane baby-sitter al punto di arrivare a volerla “comprare”. La “proposta indecente”, accompagnata dalla promessa di portarla nel suo paese e di sposarla, è stata fatta al padre della ragazza, milanese di 25 anni, da un cittadino di origine egiziana di 33 anni. L’uomo è stato arrestato per stalking dopo un anno di “corteggiamento” molesto.

L’incontro che aveva fatto scattare l’amore era avvenuto un anno fa quando l’uomo frequentava come cliente un bar gestito dalla ragazza. Perdutamente innamorato senza però essere mai stato ricambiato, l’uomo, pregiudicato ma regolarmente residente a Milano, ha continuato a perseguitare la giovane anche quando questa ha lasciato il bar e si è messa a fare la baby- sitter. Continue telefonate, pedinamenti, periodiche minacce di ucciderla se non l’avesse sposato e aggressioni, tanto che il 30 marzo e l’1 aprile scorso, la giovane che viveva terrorizzata e si muoveva per la città “scortata” da un familiare o dal suo fidanzato, lo aveva denunciato ai carabinieri.

Tra avance respinte anche l’offerta di denaro al padre della ragazza. Intorno alle 18 di mercoledì, mentre la baby-sitter rientrava a casa con la mamma e un bambino che le era stato affidato, ha notato con terrore che il suo persecutore era nuovamente appostato sotto casa sua in viale Monteceneri. Ha quindi lasciato il piccolo alla madre, si è nascosta tra le auto in sosta e ha chiamato il 112, permettendo così ai Carabinieri di arrestare l’uomo in flagranza.