Miriana Trevisan: “Scappai da Tornatore. Mi spinse al muro e cercò di toccarmi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 3 novembre 2017 22:17 | Ultimo aggiornamento: 3 novembre 2017 22:22
miriana-trevisan-foto

Miriana Trevisan

ROMA – Dopo il caso Weinstein e le recentissime nuove accuse che lo riguardano, a raccontare un presunto caso di molestie sessuali è Miriana Trevisan, notissima presentatrice tv degli anni Novanta oggi 44enne. La Trevisan si confessa a Vanity Fair e in un’intervista esclusiva ammette di aver subito molestie sessuali da parte del regista Giuseppe Tornatore. 

Ecco cosa le avrebbe fatto il regista. Si tratta in assoluto della sua prima confessione: “Vent’anni fa, andai negli uffici di Giuseppe Tornatore. Era un appuntamento che mi aveva organizzato il mio agente. Non era un provino, ma un primo incontro in vista di un film in lavorazione, La leggenda del pianista sull’Oceano. C’era una segretaria che mi accolse ma poi se ne andò. Rimanemmo soli. Dopo qualche tranquilla chiacchiera sul film, quando ci stavamo salutando, il regista mi chiese di uscire con lui quella sera per andare a mangiare una pizza. Io risposi che avevo già un impegno, lo ringraziai e mi alzai per andarmene”.

La Trevisan però prosegue: “Lui mi segui fino alla porta, mi appoggiò al muro e cominciò a baciarmi collo e orecchie, le mani sul seno, in modo abbastanza aggressivo. Riuscii a sfilarmi e scappai via”.

Tornatore si difende.

“Sono lusingato che una giovane donna si ricordi di me dopo tanti anni”, è la replica del regista che aggiunge: “Io rammento solo un incontro cordiale, pertanto respingo le insinuazioni mosse nei miei confronti riservandomi di agire nelle competenti sedi a tutela della mia onorabilità”.