Monza, tragedia sfiorata: depresso prova a far esplodere casa con dentro figlia

Pubblicato il 18 agosto 2012 17:02 | Ultimo aggiornamento: 18 agosto 2012 17:23

MILANO – Non ce la faceva a sopportare il fallimento del proprio matrimonio, per questo aveva deciso di farla finita. Ma, come se non bastasse la tragedia del singolo gesto, l’uomo un piccolo imprenditore di Monza, ha tentato di uccidersi insieme alla figlioletta di 4 anni e mezzo, facendo esplodere la casa.

L’omicida-suicida è stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio aggravato. La tragedia si è quasi consumata giovedì scorso a Triuggio quando l’uomo, un 54enne, incensurato e stimato, si è chiuso in casa aprendo tutti i rubinetti della cucina a gas e chiudendo le finestre. Lo avrebbe fatto, secondo quanto riferito dai carabinieri del Gruppo di Monza, per la depressione che lo attanaglia da quando ha avviato la separazione con la moglie, una donna dell’Est Europa, quindici anni più giovane di lui.

Per fortuna la donna, passando sotto la casa ha visto l’auto del marito, con cui aveva mantenuto buoni rapporti tanto da aver concordato con lui orari di incontri  padre-figlia molto flessibili, è salita aprendo la porta con le sue chiavi e ha trovato lui semi cosciente a terra con la bambina stretta tra le braccia.

L’uomo è stato ricoverato nel reparto Psichiatria dell’ospedale di Monza, dove si trova piantonato, mentre la bimba è stata subito dimessa.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other