Napoli, crolla palazzina Veterinaria: animali in strada

di redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2015 14:22 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2015 22:17
Napoli, crolla palazzina Veterinaria: animali in strada

L’Università Federico II di Napoli

NAPOLI – Mattina di paura all’università Federico II di Napoli, dove un’ala della Facoltà di Veterinaria è crollata. La voragine, spiegano Stella Cervasio e Bianca De Fazio su Repubblica, si era aperta nella notte tra martedì 8 e mercoledì 9 dicembre, forse a causa di un crollo nelle cavità sotterranee.

I primi cedimenti si sono verificati intorno alle 4:30 del mattino. Alle 13:30 di mercoledì gran parte della palazzina che ospita Veterinaria, nel centro antico di Napoli, ha ceduto. La Facoltà è stata evacuata: professori, studenti e animali si sono ritrovati in mezzo alla strada, in via Santa Maria degli Angeli, alle spalle dell’Orto Botanico, non lontano da via Foria. Tutta la zona è stata transennata.

Spiegano Stella Cervasio e Bianca De Fazio su Repubblica:

“Erano circa le 4.30. Nella strada davanti al dipartimento di Veterinaria dell’ateneo Federico II, nel centro antico di Napoli. Davanti, in particolare, a una delle palazzine (costruita negli anni Sessanta) che affiancano la struttura più antica della facoltà, rimasta per il momento intatta.
Il cedimento ha coinvolto una parte significativa della facoltà, che è stata evacuata. Tutti in strada studenti, professori, animali, molti dei quali in cura.

Le lezioni sono state sospese. Gli accertamenti sono ancora in corso, ma sembra che siano due le strutture universitarie coinvolte nel cedimento.

I responsabili dell’università, con il direttore di dipartimento Luigi Zicarelli ed il rettore Gaetano Manfredi, hanno allertato l’ufficio geologico del Comune, che sta eseguendo i rilievi. Il cedimento è ancora in corso, e non è dunque escluso che altri edifici della zona, in via Santa Maria degli Angeli, alle spalle dell’Orto Botanico e a due passi da via Foria, vengano evacuati nel corso della giornata”.