Napoli, dipendente comunale timbrava cartellino e andava a molestare la ex

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 settembre 2013 21:27 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2013 21:28
Napoli, dipendente comunale timbrava cartellino e andava a molestare la ex

Napoli, dipendente comunale timbrava cartellino e andava a molestare la ex

NAPOLI – Timbrava il cartellino di ingresso a lavoro e poi andava sotto casa della ex a molestarla. Per questo R. B., dipendente comunale di Napoli in servizio alla VIII Municipalità è stato arrestato dalla Polizia Municipale. L’ordinanza è scattata dopo una denuncia per maltrattamenti e stalking presentata dalla sua ex, cittadina di nazionalità ucraina.

Secondo quanto emerso dalle indagini R.B., che è addetto alla stesura degli atti del Consiglio della Municipalità, da alcuni mesi, dopo aver timbrato il cartellino, si recava sotto casa delle donna, alla quale impediva di uscire.

R.B. parcheggiava l’auto, che era stata sottoposta per due volte a sequestro amministrativo, nei pressi della casa della donna e la sorvegliava impedendole di uscire o inseguendola e minacciandola. L’uomo, di 61 anni, deve rispondere di atti persecutori e truffa ai danni della pubblica amministrazione. Ora è stato trasferito nel carcere di Poggioreale.