Napoli, su Facebook un video sulle sevizie al quattordicenne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 ottobre 2014 14:59 | Ultimo aggiornamento: 11 ottobre 2014 20:54
Napoli, con uno smartphone girato un video sulle sevizie al quattordicenne

Napoli, con uno smartphone girato un video sulle sevizie al quattordicenne

NAPOLI – Uno dei due complici di Vincenzo Iacolare, il 24enne arrestato perché con una pistola d’aria compressa ha lacerato l’intestino di un quattordicenne, avrebbe ripreso tutta la scena con uno smartphone per poi pubblicare il video su Facebook.

Il video – come scrive Grazia Longo della Stampa – è stato poi rimosso quando il ragazzo si è reso conto della gravità di tutto ciò che stava accadendo. Il cellulare è stato sequestrato dai carabinieri e sarà presto periziato. Intanto in queste ore proprio Vincenzo Iacolare, tramite i suoi legali, ha chiesto scusa al giovane e alla famiglia.

Buone notizie invece dall’ospedale dove è ricoverato il 14enne seviziato: migliorano infatti le condizioni di V., trasferito dalla terapia intensiva nel reparto di chirurgia. Lo rende noto l’ospedale San Paolo con il bollettino medico. Il paziente, recita il bollettino, “è vigile, cosciente e collaborante”. 
Il quattordicenne, che è senza febbre, è stato sistemato in una camera singola per tutelare la sua privacy. La prognosi resta riservata.

Il 14enne era stato aggredito a Pianura da tre giovani in un autolavaggio: la banda lo ha prima preso in giro perché obeso, poi V. è stato gravemente ferito con una pistola ad aria compressa Con una lunga operazione gli è stato asportato un pezzo di colon. Vincenzo Iacolare è accusato di tentato omicidio, denunciati invece  gli altri due complici.