Nel mirino degli stalker anche i professionisti. Arrestati 4 al giorno

Pubblicato il 3 Gennaio 2012 19:44 | Ultimo aggiornamento: 3 Gennaio 2012 20:01

MILANO – Le vittime degli stalker non solo solo ex amanti o comunque chi ha rifiutato un'avance molesta. Anche i professionisti, avvocati, psicologi, infermieri e soprattutto medici, finiscono spesso nel mirino dei persecutori. Un fenomeno ancora poco studiato, secondo un servizio pubblicato nel numero di gennaio di Terre di Mezzo che riporta i preoccupanti numeri del fenomeno: ogni giorno vengono arrestati per stalking 4 persone e 1 su 3, una volta fuori, ricommette il reato.

Nel 2010 il ministero delle pari opportunita' ha censito 6009 denunce e secondo una ricerca Istat del 2006 circa due milioni di donne hanno dichiarato di aver subito almeno un episodio del gener. Sono infatti soprattutto loro a subire la persecuzione. Usciti dal carcere gli stalker tornano alla carica. Una cura, ricorda Terre di Mezzo, pero' ci sarebbe e sono le strutture specializzate, ancora molto poche in Italia ('si contano sulle dita di una mano').

A Milano tra il primo di luglio 2010 e il 30 giugno 2011 sono state raccolte 871 denunce, piu' di 2 al giorno, contro le 574 dell'anno precedente. Nello stesso periodo sono state presentate anche 190 richieste di ammonimento, 117 delle quali accolte dal questore. ''Si tratta di un provvedimento particolarmente efficace – – ha detto Pietro Forno, procuratore aggiunto a Milano – Abbiamo registrato meno di una decina di casi di recidiva''.

L'altra sfida, sottolinea il periodico, e' la prevenzione. Emerge da un sondaggio dell'Osservatorio nazionale stalking che il 10% degli studenti dice di essere rimasto vittima di persecuzioni (75% sono ragazze).

Ma gli stalker prendono di mira anche i professionisti. C'e' chi pensa di essere stato curato male, chi di non aver avuto un'assistenza legale adeguata. Circa 140 sanitari tra medici e infermieri nel 2009 hanno dichiarato di aver subito molestie, secondo una ricerca condotta a Torino. Risultati simili nelle strutture ospedaliere di Milano, Lodi e Monza.: 114 intervistati hanno dichiarato di essere stati perseguitati da ex pazienti o dai loro familiari.

Non sfuggono gli avvocati: da un'indagine a Milano nel 2011 e' emerso che 61 professionisti sono stati perseguitati da ex clienti che si sono trasformati in stalker. Spesso si tratta di legali che si sono occupati di cause di divorzio. Il coniuge sfoga anche contro di loro la sua rabbia di ex. Il 40% ha subito minacce di morte, il 34% e' stato pedinato. E infine c'e' chi si vendica rivoltando la frittata e accusando il professionista di aver fatto delle avances.