Opera, polizia locale pubblica foto di un fermato dietro le sbarre con gli agenti in posa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Dicembre 2019 17:29 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2019 17:29
Opera, polizia locale pubblica foto di un fermato dietro le sbarre con gli agenti in posa

La foto incriminata (foto da Fb Polizia Locale Opera)

OPERA – Il fermato dietro le sbarre e gli agenti in posa: polemiche per la foto pubblicata su Facebook dalla polizia locale di Opera, comune in provincia di Milano. Un errore probabilmente frutto della necessità di fare sapere alle “persone infastidite nell’area del mercato” che qualcosa era stato fatto. L’accaduto è riportato su La Repubblica.

Sabato mattina, 21 dicembre, infatti, alcuni cittadini avevano segnalato “un soggetto teso ad infastidire le persone nell’area mercato. Personale del Corpo è intervenuto per le attività di rito – è quanto scritto sulla pagina Facebook “Corpo Polizia Locale Comune di Opera” -. La persona è in stato di fermo e sono in corso gli accertamenti”. E così la Polizia ha deciso di pubblicare anche la foto del fermato in cella con due agenti in posa con tanto di mano appoggiata alla sbarra. 

Una foto che doveva essere evitata, in base all’articolo 114 del codice di procedura penale – comma 6 bis – che sancisce il “divieto alla pubblicazione dell’immagine di persona privata della libertà personale ripresa mentre la stessa si trova sottoposta all’uso di manette ovvero ad altro mezzo di coercizione fisica”. Il volto del fermato è coperto ma la persona è comunque riconoscibile, tanto che qualcuno, sotto il post, commenta dicendo che più volte l’uomo ha dato fastidio davanti al suo negozio. Il fermato inoltre non è ancora formalmente accusato di nulla perché, come fa sapere la Polizia Locale di Opera, “sono in corso accertamenti”.

Fonte: LA REPUBBLICA.