Cronaca Italia

Orio al Serio quarto aeroporto in Italia. Grazie al low cost

Orio al Serio quarto aeroporto in Italia. Grazie al low cost

L’aeroporto di Orio al Serio (Bergamo)

BERGAMO – L’aeroporto di Bergamo, il “Caravaggio” di Orio al Serio, è il quarto aeroporto italiano per traffico di passeggeri dopo Fiumicino, Malpensa e Linate. E questa posizione se l’è guadagnata in soli undici anni in un semplice modo: puntando sul low cost. Nove voli su dieci sono infatti economici.  Si rivolgono soprattutto ad una clientela che acquista online. Le mete vanno dalle consolidate città d’Europa come Londra, Berlino e Francoforte alle new entry dell’est, come Sofia e Cracovia, Bucarest e Tallin. E ci sono gli immancabili charter per imbarcare i vacanzieri verso mete più o meno esotiche: in particolare medio raggio come Canarie, Capo Verde e Sharm el Sheik. 

Le compagnie che la fanno da padrone, ricorda Paolo Berizzi su Repubblica, sono le economiche Ryanair, Wizzair, Pegasus Airlines, Blue Air, Air Arabia Maroc, Blu Express. Oltre 100 le destinazioni, 90 internazionali e 14 nazionali.

Lo scorso agosto lo scalo bergamasco ha battuto il record assoluto di traffico mensile con 338mila passeggeri. A differenza dei tre aeroporti in cima alla classifica, il Caravaggio è l’unico che guadagna passeggeri. Tra i motivi, anche la facilità con cui è raggiungibile, a dispetto dei 50 chilometri di distanza da Milano (che poi, in realtà, non sono molti per un aeroporto). Dalla città alta basta prendere la navetta e in 10 minuti si è arrivati. I collegamenti partono anche dalla stazione centrale di Milano.  E per il 2014 la Sacbo, la società che gestisce lo scalo bergamasco insieme a Sea, annuncia nuovi lavori e ampliamenti, con tanto di parcheggio. Low cost, ovviamente.

 

 

To Top