Cronaca Italia

Ovuli di cocaina nel cadavere di un uomo: carabinieri cercano destinatario droga

Ovuli di cocaina nel cadavere di un uomo: si cerca il destinatario della droga

Ovuli di cocaina nel cadavere di un uomo: si cerca il destinatario della droga

NAPOLI – I carabinieri della II sezione del Nucleo Investigativo di Napoli sono al lavoro per scoprire a chi fosse destinato il carico di cocaina (1,2 kg suddiviso in 84 ovuli) trovato, durante l’autopsia, nell’intestino dell’uomo di 38 anni morto pochi giorni prima di Natale, dopo essere giunto a Napoli dalla Colombia.

La riesumazione del cadavere e l’esame autoptico sono stati disposti dalla Procura di Napoli. C.B. era partito per la Colombia circa otto anni fa: a Medellin aveva aperto un ristorante e si era legato a una compagna dalla quale aveva avuto una figlia. Da allora non era più tornato in Italia. Il padre, è emerso da alcuni accertamenti, in passato è stato legato al clan camorristico dei Mazzarella.

Secondo quanto si è appreso l’uomo di 38 anni più volte aveva avvertito malori dopo il suo arrivo in Italia, ma a nessuno avrebbe rivelato di avere ingerito la droga. Il 21 dicembre si è anche recato in una farmacia di via Santa Teresa degli Scalzi, nella zona della Sanità, per acquistare dei farmaci. Poi, il giorno dopo, è morto, apparentemente per cause naturali, sulle scale del palazzo del cosiddetto “Pallonetto” di Santa Lucia, dove abita la madre, forse nel disperato tentativo di trovare un luogo sicuro dove tentare di espellere la cocaina.

To Top