Padova, appalti e favori: arrestati 7 tra funzionari pubblici e imprenditori

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 Ottobre 2013 9:44 | Ultimo aggiornamento: 21 Ottobre 2013 9:45
Padova, appalti e favori: arrestati 7 tra funzionari pubblici e imprenditori

Padova, appalti e favori: arrestati 7 tra funzionari pubblici e imprenditori

PADOVA – Sette persone sono state arrestate, tra funzionari pubblici e imprenditori, all’alba di lunedì a Padova. L’ipotesi di reato è associazione a delinquere finalizzata a numerosi reati contro la Pubblica amministrazione. Le amministrazioni interessate sono Comune, Provincia, Ater ed Esercito italiano.

L’operazione denominata Pantano è volta a far luce su un sistema di mala amministrazione della cosa pubblica. Il gip di Padova ha emesso sette provvedimenti restrittivi di altrettanti soggetti, ritenuti responsabili, a vario titolo, di “associazione a delinquere finalizzata a commettere un numero indeterminato di reati contro la Pubblica Amministrazione, tra i quali turbativa di asta, abuso di ufficio e corruzione”.

Secondo gli inquirenti si sarebbe venuto a creare un sodalizio criminoso, tra dirigenti pubblici e imprenditori senza scrupoli, nel quale i protagonisti operavano in modo coordinato e continuativo, suddividendosi ruoli e compiti. L’inchiesta riguarda per lo più la gestione di alcuni appalti pubblici della Provincia di Padova, il Comune di Padova, il V Reparto Infrastrutture dell’Esercito Italiano, l’Ater di Venezia e Padova.

Sono state inoltre eseguite 38 perquisizioni e notificati altri 22 avvisi di garanzia ad altrettanti indagati. Le indagini sono state avviate nel gennaio 2011 e terminate nel settembre 2012.