Padova. Multato perché cliente di una prostituta: chiede risarcimento di 700 mila euro al Comune

Pubblicato il 22 Dicembre 2010 11:45 | Ultimo aggiornamento: 22 Dicembre 2010 12:04

Il cliente di una prostituta ha chiesto un risarcimento di 700mila euro per illecito trattamento dei dati personali e violazione della privacy. Multato di 500 euro per aver contravvenuto alla delibera antiprostituzione del sindaco Flavio Zanonato, l’uomo ha fatto ricorso.

Per resistere in giudizio, spiegano le testate locali, il Comune ha dovuto approvare una delibera nella quale figurava il nome del multato che è così finito in internet: da qui la richiesta di risarcimento. Secondo il Comune di Padova, non c’è stata violazione della privacy, in quanto un atto giudiziario è un atto pubblico. Inoltre, ricorrendo, il cliente si è esposto per primo.

[gmap]