Pensioni, manifestazione Cgil il 17 aprile

Pubblicato il 27 Marzo 2012 13:07 | Ultimo aggiornamento: 27 Marzo 2012 13:26

ROMA, 27 MAR – La Cgil promuove per il 17 aprile una manifestazione nazionale a Roma contro la riforma delle pensioni e per chiedere al Governo di risolvere il problema degli ''esodati'' (coloro che si trovano senza piu' lavoro ma senza una prospettiva di pensione a breve) e delle ricongiunzioni onerose per coloro che sono passati dall'Indap all'Inps. Lo afferma il segretario confederale della Cgil Vera Lamonica.

''Ogni giorno che passa – afferma Lamonica – diventa piu' chiaro ed evidente quanto la riforma delle pensioni sia profondamente iniqua, priva di qualsiasi gradualita', pensata e fatta esclusivamente per fare cassa. Per noi, pero', la partita delle pensioni non e' chiusa. E' urgente – avverte – affrontare subito la drammatica situazione di quei lavoratori che si trovano oggi senza lavoro, con gli ammortizzatori sociali conclusi o in via di conclusione, senza reddito e lontani dalla pensione. Cosi' come va risolta l'assurda situazione di chi, pur avendo versato i contributi in gestioni previdenziali diverse, si vede costretto a sborsare cifre elevatissime per far valere e riunificare la contribuzione versata''.

''Le nuove norme sulla previdenza – conclude – hanno portato l'eta' di pensionamento oltre i 70 anni, ma hanno praticamente vanificato la recente normativa sui lavori usuranti, peraltro gia' ampiamente insufficiente. Cio' non e' possibile. I lavori, infatti, non sono tutti uguali: ci sono lavori piu' gravosi di altri. E' per tutte queste ragioni che la Cgil promuove per il 17 aprile una mobilitazione nazionale a Roma''.