Pietro Grasso: “Tra fatturato della mafia, evasione, corruzione, 500 mld nascosti”

Pubblicato il 3 Luglio 2012 22:44 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2012 22:48

ROMA – ''Il fatturato della mafia viene valutato sui 140-150 miliardi l'anno. La corruzione in Italia raggiunge 50-60 miliardi mentre l'evasione fiscale ammonta a 120 miliardi di euro. Sommando tutte queste cifre si arriva ad un terzo del Pil nazionale. Cinquecento miliardi di euro circa sfuggono ogni anno completamente alla nostra economia''. Queste sono le cifre allarmanti di cui parla il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso, durante il suo intervento ad un dibattito alla Festa dell'Unita' di Roma.

''Questi soldi sfuggiti – ha aggiunto – non sono tassati mentre chi viene tassato sono i lavoratori a stipendio fisso. Tutto questo e' alla base di un'ingiustizia sociale enorme che e' molto piu' pericolosa di tante realta' criminali''.