Prato, ragazza cinese strangolata in casa: fermato il convivente

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 Maggio 2014 21:20 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2014 1:52
Prato, ragazza cinese trovata morta con il volto tumefatto

Prato, ragazza cinese trovata morta con il volto tumefatto

FIRENZE – Una ragazza cinese di 26 anni è stata trovata morta, strangolata e con il volto tumefatto, nella sua stanza in affitto in via Pistoiese a Prato. I carabinieri hanno fermato il convivente, un giovane cinese.

A dare l’allarme e sono state alcune amiche che vivono anch’esse in una delle strade di quella che è definita la Chinatown pratese.

Quando i carabinieri sono arrivati nella casa, oltre alle amiche c’era anche il compagno della vittima. Si tratta di un cinese che non parla l’italiano e che, interrogato dagli investigatori, avrebbe ammesso un qualche coinvolgimento nel delitto.

Ancora tutti da chiarire i contorni dell’omicidio: secondo il medico legale, la morte della giovane risalirebbe ad almeno 6-7 ore prima del ritrovamento del corpo che non presentava segni di arma da taglio ma solo quelli di una colluttazione finita con lo strangolamento.

I carabinieri che hanno sequestrato e ispezionato il luogo dove è avvenuto il delitto, non hanno trovato i documenti della giovane, ma solo il suo cellulare. La casa si affaccia direttamente su una strada che ormai da anni è abitata pressoché solo da cinesi. Nel 2011, poco distante dall’abitazione dove è avvenuto l’omicidio, ce ne fu un altro, vittima ancora un cittadino cinese.