Salerno, linea dura contro la prostituzione: “Multe fino a 500 euro”

Pubblicato il 20 Maggio 2013 16:56 | Ultimo aggiornamento: 20 Maggio 2013 17:03
Salerno, linea dura contro la prostituzione: "Multe fino a 500 euro"

Salerno, linea dura contro la prostituzione: “Multe fino a 500 euro”

SALERNO – Multe fino a 500 euro per i trasgressori: Salerno adotta la linea dura contro la prostituzione. Il sindaco uscente, Vincenzo De Luca, prima di lasciare il comando a un facente funzione e dedicarsi al nuovo incarico di viceministro alle Infrastrutture, ha emesso una nuova ordinanza che vieta la prostiuzione sull’intero territorio comunale.

La prostituzione è “vietata con qualunque modalità e comportamento, nei luoghi pubblici, negli spazi aperti o visibili al pubblico”. Questa della lotta alla prostituzione è una battaglia intrapresa già da qualche anno da De Luca che, con l’ausilio della Polizia Municipale, ha rinforzato i controlli sull’intero territorio comunale, ma soprattutto nella zona della litoranea, dove nelle ore serali è segnalata la presenza di numerose ‘lucciole’.

Confermate le sanzioni in vigore dal 2008, con il pagamento per i trasgressori di una multa di 500 euro. Negli ultimi tempi sia la Questura di Salerno, sia la Polizia Municipale hanno rinforzato i controlli per eliminare la prostituzione da alcune strade del capoluogo.