Saman Abbas, il fidanzato della 18enne pakistana: “Non è morta, è tenuta segregata dallo zio e dal cugino”

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 10 Luglio 2021 12:12 | Ultimo aggiornamento: 10 Luglio 2021 12:12
Saman Abbas fidanzato

Saman Abbas, il fidanzato della 18enne pakistana: “Non è morta, è tenuta segregata dallo zio e dal cugino”

Il fidanzato di Saman Abbas, la 18enne pakistana scomparsa a Novellara (Reggio Emilia), non crede che la sua compagna sia morta. “Me lo dicono cuore e testa. Secondo me è viva, tenuta segregata da qualche parte dallo zio Danish e dal cugino Nomanhullaq. Che, non a caso, sono irreperibili esattamente come i genitori”, spiega al Giorno Ajub Saquib, 21 anni, pakistano punjabi, che pensa che la ragazza potrebbe trovarsi in Francia o in Spagna.

Il fidanzato di Saman non crede sia stata uccisa

Saquib spiega che crede sia ancora viva perché “me lo dice il cuore. Potrei ricordare che la sogno ogni notte, prigioniera dietro delle sbarre o in una piccola stanza. Piange, piange sempre, e mi dice: amore, aiutami. Ma c’è molto di più. Innanzitutto, non mi fido del fratello di Saman, che prima ha detto che è andata via poi che era stata uccisa. Secondo me il suo è un depistaggio per nascondere il fatto che lei è stata sequestrata. Per questo non è fuggito con i genitori. Gli hanno detto di recitare una parte per sviare le indagini e lui lo sta facendo”. 

L’altro cugino di Saman Abbas resta in carcere

Nel frattempo resta in carcere Ikram Ijaz, il cugino di Saman. Il tribunale del Riesame di Bologna ha rigettato la richiesta di scarcerazione avanzata ieri dai legali difensori del giovane. La decisione è stata depositata stamattina. Le motivazioni sono attese entro 45 giorni.