Omicidio Sarah. Uccisa nel garage e violentata in un casolare diroccato

Pubblicato il 8 Ottobre 2010 - 19:25 OLTRE 6 MESI FA

Michele Misseri ha usato violenza sul cadavere della nipote Sarah in un casolare diroccato in aperta campagna ad alcune centinaia di metri dal garage di casa in cui ha ucciso la 15enne. Lo si è appreso da fonti investigative.

Nei pressi del casolare, vicino ad un albero di fico, l’uomo avrebbe bruciato i vestiti di Sara. Poi Misseri avrebbe rimesso il corpo di Sarah in automobile per recarsi nel podere a due chilometri dal paese dove lo ha seppellito nella cisterna di acqua piovana interrata.