Sardegna, scuole chiuse giovedì 1 ottobre 2015: le città

di Redazione Blitz
Pubblicato il 1 Ottobre 2015 8:40 | Ultimo aggiornamento: 1 Ottobre 2015 8:49
Sardegna, scuole chiuse giovedì 1 ottobre 2015: le città

Sardegna, scuole chiuse giovedì 1 ottobre 2015: le città

CAGLIARI – Scuole chiuse, ospedali quasi chiusi: la Sardegna si barrica in vista del previsto ciclone che si abbatterà su tutta l’isola. Per non farsi trovare impreparati, la Regione ha diramato due comunicati in cui chiede ai sindaci di chiudere tutte le scuole fino a venerdì 2 ottobre. Inoltre anche gli ospedali dovranno limitare la propria attività, almeno nel pomeriggio dell’1 (quando ci sarà allerta rossa).

Scuole chiuse: le ordinanze dei sindaci.

Alcuni sindaci hanno comunque diramato l’ordinanza per la chiusura delle scuole giovedì 1 e venerdì 2 ottobre: Cagliari, Olbia, Nuoro, Sennori, Sorso, Tula, Alghero, Porto Torres, Tempio Pausania e La Maddalena.

La Regione chiede che siano chiuse tutte le scuole.

La Regione ha diramato un comunicato in cui chiede ai sindaci di chiudere le scuole nel pomeriggio nonché di adottare tutte le misure necessarie:”Fenomeni importanti e potenzialmente molto pericolosi – si legge nella nota – potrebbero iniziare a intensificarsi nel pomeriggio. Si tratta di rischio idrogeologico e idraulico molto elevato. Ai sindaci è stato chiesto chiesto di attuare i propri Piani di protezione civile (ma ce li hanno solo 177 Comuni) – che prevedono anche la chiusura delle scuola in caso di allerta rosso – e di regolare normalmente l’uscita mattutina delle scuole, evitando i rientri pomeridiani. Le amministrazioni comunali, sempre nell’attuazione del Piano, provvedano a diffondere immediatamente le informazioni tra la popolazione.

Siano predisposte tutte le misure per salvaguardare la tutela delle persone affinché nessuno rimanga nelle zone a rischio alluvione. L’assessore della Difesa dell’Ambiente con delega alla Protezione civile, Donatella Spano, sta coordinando da ieri le attività del Sistema di Protezione civile regionale per far fronte alla criticità prevista”.

Visite sospese negli ospedali.

Per tutta la giornata di domani 1 ottobre 2015 a causa dell’allerta meteo diramato dalla Protezione civile, sono sospese le attività non di urgenza in tutti gli ospedali e i poliambulatori dell’Isola. Il Comune di Cagliari ha annullato la manifestazione “La partecipazione delle persone di minore età alla costruzione delle politiche sociali” prevista per questo pomeriggio alle 16.

La Protezione civile regionale aveva diramato un’allerta arancione sino alla mezzanotte di oggi, dopo l’allarme rosso di lunedì (poi rientrato tra le polemiche) che aveva spinto molti sindaci a ordinare la chiusura delle scuole. Il bollettino di criticità firmato dal direttore, Graziano Nudda, annunciava un rischio «moderato» nell’Iglesiente, Campidano, Flumendosa-Flumineddu (la zona che comprende Sarrabus e Ogliastra) e in Gallura.

Ma nelle ultime ore la situazione si è evoluta in peggio. Tanto da convincere la Protezione civile a innalzare il livello di allarme al massimo ed estenderlo a tutta l’Isola. In Sardegna 198 Comuni su 377 non hanno un piano per l’emergenza.