Sciopero dei mezzi in tutta Italia: gli orari dello stop città per città

Pubblicato il 26 Gennaio 2011 10:26 | Ultimo aggiornamento: 26 Gennaio 2011 10:26

ROMA – Disagi in molte città italiane per lo sciopero dei mezzi del 26 gennaio: trasporti a rischio per tutta la giornata per l’agitazione indetta da Usb Lavoro Privato, Cobas del Lavoro Privato e Slai Cobas. La protesta di 24 ore nel trasporto pubblico locale, che sarà articolata nelle fasce di garanzia previste territorialmente, è stata proclamata contro i tagli previsti dalla manovra, che, secondo i sindacati “determinano pesanti ricadute sui livelli occupazionali, già annunciate dalle associazioni datoriali, e su qualità, quantità e costo del servizio per i cittadini, aprendo la strada a processi di privatizzazione del settore”.

A Roma, lo sciopero interesserà il settore autoferrotranviario e metroferroviario in due fasce orarie. La prima va dalle ore 8:30 alle ore 17:00 e la seconda dalle ore 20:00 fino alla fine del servizio.

A Milano, l’astensione dal lavoro è prevista dalle 8.45 alle 15.00 e dalle 18.00 al termine del servizio.

A Torino i trasporti locali saranno garantiti dalle 6.00 alle 9.00 e dalle 12.00 alle 15.00 stesso orario per le linee metropolitane.

A Bologna restano garantiti i treni dei pendolari dalle 6 alle 9 e dalle 18 alle 21.

A Genova, il personale addetto alla circolazione si asterrà dal lavoro dalle 11.35 alle 15.35.

A Brescia lo sciopero partirà dalle 9.00 fino alle 11.30.

A Bari lo stop è dalle 6.00 alle 8.30, dalle 12.30 alle 15.30.

A Firenze gli autobus smetteranno di effettuare corse dalle ore 6.00 alle ore 9.15 e dalle 11.45 alle 15.15.

A Napoli, lo stop dalle ore 8 alle 16.30 e dalle 19.30 a chiusura del servizio.

A Palermo mezzi fermi dalle 8.30 alle 17.30 e dalle 20.30 a fine servizio.