Siracusa, scontro auto-tir sulla Pachino-Rosolini: morti tre braccianti

di Redazione Blitz
Pubblicato il 4 Gennaio 2021 19:19 | Ultimo aggiornamento: 4 Gennaio 2021 19:45
Siracusa, scontro auto-tir sulla Pachino-Rosolini: morti tre braccianti

Siracusa, scontro auto-tir sulla Pachino-Rosolini: morti tre braccianti (foto Ansa)

Tre braccianti sono morti a seguito di uno scontro tra un tir e un’auto avvenuto sulla provinciale 26 Pachino-Rosolini, a Siracusa.

I tre braccianti erano a bordo della stessa auto e stavano rientrando a casa al termine della loro giornata di lavoro sui campi.

Siracusa, scontro auto-tir. Le prime notizie

Secondo una prima ricostruzione dei carabinieri della Compagnia di Noto, che stanno effettuando i rilievi, l’autovettura Nissan Primera station wagon per cause da accertare ha sbandato dopo aver percorso un rettilineo, avrebbe sbattuto contro un muretto quindi sarebbe finita nella corsia opposta nella quale stava sopraggiungendo un tir. Inevitabile l’impatto frontale. La Procura di Siracusa ha aperto un’inchiesta per accertare cosa sia accaduto e di chi siano le responsabilità dell’incidente.

Due uomini sono morti sul corpo mentre il terzo è deceduto in ospedale. Sotto shock il conducente del Tir. Sul posto i vigili del fuoco che hanno estratto i corpi dalle lamiere dell’auto ed hanno messo in sicurezza i mezzi coinvolti.

Incidente Marsala, muore mamma. Gravi i figli di 2 e 3 anni

La mamma muore. Gravi i due figli di due e tre anni. Drammatico incidente stradale a Marsala.

Veronica Di Maggio, 27 anni, di Trapani, è morta, nel pomeriggio di lunedì 4 gennaio, in un incidente sulla strada a scorrimento veloce Marsala-Birgi, nei pressi della rotatoria vicino all’aeroporto “Vincenzo Florio”.

 

In gravi condizioni i suoi due figli, di 2 e 3 anni, trasferiti all’ospedale Civico di Palermo. Meno gravi le condizioni della ragazza (C.R., di 21 anni) che era alla guida dell’auto, una Toyota Yaris, su cui viaggiavano.

Incidente Marsala, la prima ricostruzione

Pare, raccontano i primi resoconti delle cronache locali, che la giovane alla guida dell’utilitaria abbia perso il controllo del mezzo, invadendo l’altra corsia e scontrandosi contro un autocarro Volvo guidato da un 43enne.

Questa almeno una prima ricostruzione della dinamica dell’incidente.

L’impatto frontale non ha dato scampo alla Di Maggio. La donna è morta sul colpo. Gravi i due figli di due e tre anni.

Le loro condizioni sono gravissime. Uno dei due è stato addirittura sbalzato fuori dall’abitacolo. Sono stati trasferiti con urgenza a Palermo per i traumi riportati. 

Per estrare la donna dalle lamiere contorte è stato necessario l’intervento dei vigili del fuoco. Sul luogo dell’incidente sono arrivati anche polizia e vigili urbani di Marsala, che hanno avviato indagini per accertare l’esatta dinamica dell’incidente. (Fonte: Ansa)