Stalking, professore “usa” alunni per avere informazioni su vittima: arrestato

Pubblicato il 2 Marzo 2010 14:08 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2010 15:39

Il professore incriminato

Avrebbe utilizzato i suoi alunni per avere informazioni su una donna della quale si era invaghito, e che avrebbe molestato in più occasioni. In cambio delle “informazioni” il professore premiava gli studenti con voti alti mentre penalizzava quelli che si rifiutavano di collaborare.

Il protagonista è un insegnante di 56 anni, Donato De Vito, di Cursi (Lecce), arrestato dai carabinieri con l’accusa di stalking, mentre un suo amico di 63 anni è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato. Vittima degli atti persecutori compiuti dal professore e dal suo è una donna di 31 anni di Martano, che lavora in un bar del paese.

La donna ha denunciato una serie di episodi di molestie subiti nell’arco di otto mesi, facendo avviare le indagini dei carabinieri della Compagnia di Maglie (Lecce). De Vito e il suo amico sono stati rintracciati nella tarda serata di ieri mentre erano a bordo di un’auto.