Milano, stipendio e incentivi tagliati al sovrintendente del Teatro alla Scala

Pubblicato il 9 luglio 2012 15:57 | Ultimo aggiornamento: 9 luglio 2012 15:58

Stephane Lissner (Foto Lapresse)

MILANO – Si era tagliato lo stipendio del 10% nei giorni scorsi. Ora la remunerazione del sovrintendente del Teatro alla Scala, Stephane Lissner, calerà ancora. Il cda ha deciso all’unanimità di ridurre anche gli incentivi del 20%. Per ottenere gli incentivi il teatro ha stabilito regole più rigide. Ovvero che La Scala raggiunga il pareggio di bilancio, anche se al momento mancano all’appello 4,5 milioni di euro per raggiungere l’obiettivo.

L’unico commento alla decisione arriva dal presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni che già aveva minacciato una diminuzione dei fondi regionali alla Scala se non si fossero abbassate le spese per il sovrintendente: “Bene la decisione del cda della Scala. Siamo all’inizio della strada giusta”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other