Roberto Landucci, giornalista Reuters scivola su Monte Rosa e muore strangolato da corda

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 agosto 2015 16:51 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2015 20:05
Roberto Landucci, giornalista Reuters precipita nel vuote e muore su Monte Rosa

Roberto Landucci, giornalista Reuters scivola su ghiaccio e muore

AOSTA – Il giornalista milanese di 50 anni Roberto Landucci è morto sulla Cresta del Soldato, a quota 3.900 metri, nel massiccio del Monte Rosa.

Landucci era diretto a Punta Giordani, a oltre 4mila metri. A dare l’allarme è stato il suo compagno di cordata. Il giornalista è scivolato sul ghiaccio dopo aver perso un rampone ed è stato strangolato dalla corda che teneva tracolla e con cui era legato al compagno di scalata. Questa la ricostruzione del Soccorso alpino della guardia di finanza di Cervinia intervenuta sul posto. Il medico legale ha appurato che il decesso è avvenuto per soffocamento.

A quota 3.900 metri sulla Cresta de soldato, Landucci era impegnato su un piccolo canale di ghiaccio, legato al compagno di scalata che lo precedeva. Secondo quanto ricostruito dagli inquirenti, i due giri di corda che teneva a tracolla non erano bloccati. Così, quando ha perso un rampone, è scivolato e la fune è andata in trazione, stringendosi e strangolandolo. L’altro scalatore, che non era in una posizione tale da poter assistere alla scena, ha sentito solo un forte strattone e ha trattenuto il compagno.

Di professione giornalista, Landucci lavorava per la prestigiosa agenzia internazionale Reuters e si occupava di cronaca parlamentare ed era residente a Roma. Aveva lavorato anche a Il Manifesto ed era appassionato ed esperto di montagna.

.