Terremoto Barberino di Mugello, evacuati alcuni edifici della zona rossa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2019 17:38 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2019 17:38
Terremoto Mugello, Ansa

Terremoto Mugello, Vigili del Fuoco in azione (foto Ansa)

ROMA – A seguito di sopralluoghi effettuati da tecnici e vigili del fuoco, il Comune di Barberino di Mugello (Firenze) ha disposto l’evacuazione di alcuni edifici, tra negozi e abitazioni, e interdetto l’accesso a una decina di vie che si trovano tutte nel centro storico del paese, all’interno della cosiddetta ‘zona rossa’. Resta inagibile, al momento, anche il Palazzo comunale, che rimane chiuso in via precauzionale.

In una nota il Comune ricorda ai cittadini che non potranno rientrare nelle proprie abitazioni e che non trovino sistemazioni per la notte altrove, che è già in allestimento la palestra della scuola media in via Monsignor Giuliano Agresti. In una nota Confesercenti chiede “alle autorità competenti di valutare la possibilità di una deroga del pagamento delle scadenze fiscali del prossimo 16 dicembre 2019 e la sospensione delle rate dei mutui bancari per le imprese danneggiate”.

113 scosse nall’area del Mugello.

E’ salito a 113 il numero delle scosse che si sono susseguite nell’area del Mugello, con la più forte di magnitudo 4.5 registrata dall’Ingv alle 4.37. Lo sciame sismico continua e dalle 12 di lunedì 9 dicembre, fanno sapere dalla Protezione civile regionale, si sono registrate altre 23 scosse, l’ultima poco tempo fa e sempre con epicentro tra Barberino di Mugello e Scarperia San Piero a Sieve (Firenze), anche se l’intensità è stata più bassa e non sono state avvertite dalla popolazione.

Fonte: Ansa.