Torino, Antonio Casassa-Luigina Maria Gai morti: lui si lascia morire dopo di lei

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Marzo 2015 8:16 | Ultimo aggiornamento: 24 Marzo 2015 8:20
Torino, Antonio Casassa-Luigina Maria Gai morti carbonizzati: incendio in casa

Torino, Antonio Casassa-Luigina Maria Gai morti carbonizzati: incendio in casa (foto d’archivio)

TORINO – Un incendio in casa ha ucciso una coppia di anziani a Torino. Antonio Casassa, 87 anni, e la moglie, Luigina Maria Gai, 81 anni, erano nella propria abitazione quando si sono levate le fiamme nell’appartamento, probabilmente a causa di un corto circuito. I loro corpi sono stati trovati carbonizzati. Federico Genta e Giuseppe Legato su La Stampa scrivono che l’uomo era ancora in vita quando sono arrivati i soccorritori ma avrebbe chiesto di essere lasciato morire accanto alla moglie.

Il rogo è divampato poco prima delle quattro del mattino del 24 marzo in via Umberto Balestrieri, nella zona nord di Torino, al primo piano di un palazzo. Sul posto, insieme ai vigili del fuoco, sono intervenuti i carabinieri e il 118. I soccorritori non hanno potuto fare nulla per salvare le due vittime.