Torino: Ermanno Bardero morto in ascensore in clinica, 6 indagati

Pubblicato il 6 Agosto 2011 14:45 | Ultimo aggiornamento: 6 Agosto 2011 14:48

TORINO, 6 AGO – Sei persone sono indagate dalla Procura della Repubblica di Torino per l’ipotesi di reato di omicidio colposo nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Ermanno Bardero, di 72 anni, rimasto bloccato martedi’ scorso in un ascensore della clinica privata San Vincenzo di Torino mentre, in seguito a un infarto, veniva trasferito all’ospedale Molinette.

Le persone sottoposte a indagini sono l’amministratore della casa di riposo e cura; tre ingegneri incaricati da societa’ private di effetturare controlli sullo stato e sul funzionamento dell’ascensore a partire dal 2003; il titolare della ditta di manutenzione degli ascensori della clinica; uno degli infermieri che assistevano l’anziano durante il trasferimento alle Molinette.

Secondo l’ipotesi degli investigatori, l’infermiere avrebbe chiesto l’intervento dei soccorsi soltanto 14 minuti dopo il blocco dell’ascensore.

Il pubblico ministero Raffaele Guariniello, che coordina l’inchiesta, e’ in attesa dei risultati dell’autopsia sul cadavere dell’uomo, che e’ stata effettuata nei giorni scorsi.