Torino, rapina supermarket e edicole insieme al fidanzato e annota tutto sul suo diario

Pubblicato il 14 Ottobre 2009 11:12 | Ultimo aggiornamento: 14 Ottobre 2009 11:12

Tanti piccoli furti, alcuni riusciti altri no.  A volte Antonelladiario segreto, 26 anni di Torino, agiva da sola. Altre volte, invece, insieme al suo fidanzato Luca, per lei “baby”.

Ad unire questa coppia una storia difficile, fatta di tossicodipendenza e metadone per provare ad uscirne. La particolarità, però, sta nel fatto che la ragazza annotava ogni singolo “colpo” sul diario segreto, quello che gli adolescenti usano per raccontare i primi baci e i giorni di scuola.

Antonella, invece, ci scriveva sopra, giorno per giorno, i risultati delle rapine.

La sua arma era una bomboletta di spray urticante con cui la ragazza entrava in supermercati, cartolerie e edicole per portarsi via parte dell’incasso. I bottini, in genere, erano modesti: 50-60 euro. Quello che bastava per una cenetta con l’amato baby. Altre volte, invece, andava decisamente meglio come quando la ragazza scrive, sempre sul suo diario, di essere riuscita a prelevare 600 euro dal bancomat di una signora che la aveva assunta come baby sitter.

Il diario, dopo un arresto per l’ennesimo tentato furto in un supermarket è finito in mano alla polizia. Antonella racconta tutte le “gesta” sue e del compagno Luca «un supereroe». E tra furti e droga, anche i buoni propositi di una ragazza semplice, come quello di mettersi a dieta.