Torino, acqua. 50 centesimi al mese di sovrattassa per poco consumo

di Redazione Blitz
Pubblicato il 17 Novembre 2014 11:24 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2014 12:00
Torino, sovrattassa sull'acqua. "Ne consumate troppo poca"

Torino, sovrattassa sull’acqua. “Ne consumate troppo poca”

TORINO – Puniti per aver risparmiato. Succede a Torino e succede con le bollette dell’acqua. La Smat, società che dal 2008 gestisce l’acquedotto e la fornitura nel capoluogo piemontese si è infatti accorta che i torinesi, negli ultimi anni, hanno sensibilmente abbassato il loro consumo pro capite di acqua: era di 198 litri al giorno, ora è di 185.

Un comportamento eccellente dal punto di vista del senso civico. Che, però, per la Smat ha comportato, conti alla mano una perdita di 46 milioni di euro. Smat quindi ha deciso di recuperare i mancati incassi tassando i torinesi parsimoniosi. Con un balzello tutto sommato modesto: nei prossimi tre anni ogni famiglia spenderà in media 50 centesimi in più al mese.

Forse non una cifra enorme, quei sei euro l’anno. Quello che lascia perplessi è il principio: punire e tassare chi risparmia un bene comunque prezioso come l’acqua.

Racconta Andrea Rossi sulla Stampa che le prime bollette col nuovo balzello stanno già arrivando. E che a Torino abitanti e amministratori di condominio non l’hanno presa bene. Anche perché la Smat parla di un “conguaglio” mentre secondo gli amministratori si tratta di un “aumento a posteriori” illecito. La disfida dell’acqua, a questo punto è più che probabile, si combatterà a suon di ricorsi.