Torvaianica, Maria Corazza e Domenico Raco carbonizzati in auto. Interrogato il marito della vittima

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Giugno 2019 0:34 | Ultimo aggiornamento: 15 Giugno 2019 7:58
Maria Corazza e Domenico Raco carbonizzati a Torvaianica: omicidio?

Torvanica, Maria Corazza e Domenico Raco carbonizzati in auto. Interrogato il marito della vittima (Foto Ansa)

ROMA – I corpi carbonizzati trovati nell’auto di Torvaianica il 14 giugno, in provincia di Roma, appartengono a Maria Corazza e Domenico Raco. I carabinieri indagano sulla loro morte e il marito della donna, 46enne di Pomezia, è stato interrogato. Dietro a queste morti, potrebbe esserci un omicidio dettato dalla gelosia, secondo gli investigatori.

Il ritrovamento dei due cadaveri è avvenuto la mattina di venerdì in via San Pancrazio, quando alcuni residenti hanno dato l’allarme ai vigili del fuoco per un’auto in fiamme. Un giallo per gli inquirenti, che cercano di determinare se si sia trattato di un suicidio-omicidio, oppure di un duplice omicidio.

Tra i sospettati del possibile delitto c’è il marito della Corazza, che potrebbe aver dato fuoco all’auto dopo aver sorpreso la moglie, da cui ha avuto una figlia di 13 anni che sta affrontando gli esami di terza media, in tenere effusioni con Raco, un amico di famiglia.

5 x 1000

Gli inquirenti della Procura di Velletri hanno sottolineato che la pista del suicidio-omicidio non è stata ancora definitivamente esclusa, ma le indagini sembrano orientarsi verso un movente passionale. I magistrati hanno disposto l’autopsia sui due corpi per determinare le cause del decesso.