Vercelli: Lidia Bider forse era già morta quando è stata sbranata dai due cani

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Giugno 2013 19:38 | Ultimo aggiornamento: 22 Giugno 2013 19:38

Vercelli: Lidia BiderVERCELLI – Era già morta Lidia Bider, la disabile di 83 anni trovata nel suo letto sbranata da due cani. Questa l’ipotesi che si fa strada dopo l’autopsia eseguita dal medico legale Roberto Testi.

Per la certezza serviranno gli esami istologici: gli esiti potranno essere depositati fino al 9 agosto. Lidia Bider era costretta a letto per una grave malattia che l’aveva colpita quasi quattro anni fa, e nella stessa stanza, al piano terra del cascinale Robella di Carisio (Vercelli), attorniato dai recinti del canile privato, vivevano alcuni cani.

Due (un rottweiler di tre anni e un dalmata spagnolo di sei) si sono avventati su di lei: “Ma è inusuale che quegli animali attacchino una persona che è immobile in un letto – ha osservato il dottor Testi – più normale che si accaniscano su un corpo senza vita”.  inquirenti, anche spinti dalla fame.