Afghanistan, autobomba dei talebani contro base militare Usa: almeno 45 vittime

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 gennaio 2019 8:52 | Ultimo aggiornamento: 22 gennaio 2019 8:52
Afghanistan bomba

Afghanistan, autobomba dei talebani contro base militare Usa: almeno 45 vittime

KABUL – E’ salito ad almeno 45 morti e 70 feriti il bilancio dell’attacco di ieri, 21 gennaio, rivendicato dai talebani, contro una base militare statunitense nella provincia afghana di Maidan Wardak, nei pressi di Kabul, in Afghanistan. 

terroristi hanno preso di mira un centro di addestramento dell’Nds (National Directorate of security) aprendosi la strada con un Humwee precedentemente rubato all’esercito statunitense, e imbottito di esplosivo.

Il veicolo lanciato a tutta velocità ha abbattuto il cancello di ingresso dove ha mietuto le prime vittime, e poi è esploso a contatto con l’ampio edificio di due piani, causando il crollo parziale della struttura. Altri combattenti talebani si sono introdotti nel perimetro approfittando della confusione e hanno aperto il fuoco fino a che sono stati uccisi dagli agenti governativi.

L’attacco segue di un solo giorno quello lanciato contro un convoglio che proteggeva il trasferimento del governatore della provincia di Logar. Allo stesso tempo si cerca di negoziare la pace.

L’inviato di Washington Zalmay Khalilzad ha fatto tappa nelle principali capitali dei paesi arabi nelle scorse settimane per cercare il consenso dei paesi interessati alla pacificazione dell’Afghanistan. Ma i comandi talebani nel paese rifiutano di trattare con il governo Ghani, che per loro è una marionetta impiantata dalla Casa Bianca. Preferiscono sedersi a parlare direttamente con i rappresentanti statunitensi, come hanno iniziato a fare a Doha nel Qatar, secondo quanto si legge nel comunicato diffuso dal loro portavoce Zabiullah Mujahid.