Afghanistan, Barbara De Anna è morta. Era stata ferita dai talebani in maggio

Pubblicato il 21 Giugno 2013 9:19 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2013 9:20
Afghanistan, Barbara De Anna è morta. Era stata ferita dai talebani in maggio

Barbara De Anna

BERLINO – Barbara De Anna è morta. La funzionaria italiana dello Iom (l‘Organizzazione Internazionale per le Migrazioni) era stata ferita lo scorso maggio in un attacco dei talebani a Kabul. Era stata subito trasferita in Germania e ricoverata lì, con ustioni sul 90% del corpo, ma il 21 giugno è morta. Aveva 40 anni.

De Anna, originaria di Firenze, aveva lavorato per Onu e Nato prima di diventare funzionaria dell‘Organizzazione Internazionale per le Migrazioni. 

L’ORGANIZZAZIONE INTERNAZIONALE PER LE MIGRAZIONI – Lo Iom è un’organizzazione fondata nel 1951 che non fa direttamente parte dell’Onu ma che gode dal 1992 dello status di osservatore nell’Assemblea Generale. Opera a Kabul su richiesta del governo afghano, e tra il 2002 e il 2011 ha aiutato oltre 13.000 cittadini afghani fuggiti all’estero a rientrare in Patria, e a trovare lavoro o avviare un’impresa, da 20 diversi Paesi.

LA SPARATORIA DEL 24 MAGGIO – Nella sparatoria del 24 maggio in cui era stata ferita Barbara De Anna nel centro di Kabul (dove hanno sede i vari servizi segreti, i ministeri, le organizzazioni internazionali e le ambasciate), erano rimate ferite almeno 11 persone, mentre due guardie (una nepalese e una afghana) erano morte.