Argentina, uccide figlia per sbaglio: lancia la bimba, finisce tra le pale del ventilatore

di Caterina Galloni
Pubblicato il 4 Ottobre 2019 5:00 | Ultimo aggiornamento: 3 Ottobre 2019 19:34
argentina bimba uccisa sbaglio

Argentina, lancia figlia in alto: bimba uccisa pale ventilatore

ROMA – A Caucete, Argentina, il 26enne Jesus Michel Zalazar, ha accidentalmente provocato la morte della figlia adottiva di sei mesi mentre stavano giocando in casa: l’ha lanciata in aria ma la piccola è finita tra le pale del ventilatore a soffitto che l’hanno colpita alla testa.

Secondo i report, la causa della morte di Giuliana del Valle Sotoyan, sarebbe stato il colpo in testa. Ricoverata in ospedale e sottoposta d’urgenza a un intervento chirurgico è poi deceduta e il patrigno è stato arrestato con l’accusa di omicidio.

Zalazar stava giocando con la bambina, la lanciava in aria ma non aveva notato che il ventilatore a soffitto era in funzione. Secondo i media locali, la tragedia sarebbe accaduta durante una riunione di famiglia e alcuni parenti presenti avrebbero picchiato Zalazar.  

Inizialmente il caso è stato considerato come “negligenza” ma il giudice Matias Parron, che segue l’indagine, lo ha modificato in omicidio. Aldana, zia della piccola, ha riferito ai media locali che la mamma di Giuliana stava cucinando mentre lei stava apparecchiando la tavola.

“Jesus giocava con la bambina in salotto. Improvvisamente ho sentito un colpo al ventilatore e ho visto Jesus con la camicia insanguinata che stringeva tra le braccia la bambina. Mentre stavamo andando in ospedale, Jesus ripeteva: “Non ho fatto niente, Aldana, non ho fatto niente”. (Fonte: Daily Mail)