Australia: due gemelle si tolgono la vita sparandosi a vicenda, una muore l’altra no

Pubblicato il 19 Novembre 2010 8:59 | Ultimo aggiornamento: 19 Novembre 2010 9:24

Suscita sgomento in Australia il caso di doppio suicidio di due giovani gemelle messo in atto lunedì scorso in un poligono di tiro a Denver, Colorado. Una delle due gemelle di 29 anni è morta sul colpo e l’altra è rimasta gravemente ferita, dopo aver sparato simultaneamente le pistole che avevano affittato. I genitori, che non sanno ancora quale delle due figlie sia morta, sono partiti per Denver per il riconoscimento e per visitare la figlia sopravvissuta, che ha confermato alla polizia che si trattava di un patto suicida, ma non ha voluto dire il motivo.

I nomi delle gemelle non saranno resi noti finchè la polizia non avrà collegato le loro identità con le impronte digitali prese da funzionari dell’immigrazione al loro arrivo in Usa. Secondo la ricostruzione della polizia, lunedì le due giovani avevano preso un taxi per il Family Shooting Center di Denver, dove hanno affittato due pistole di piccolo calibro e hanno cominciato a tirare sui bersagli. Poco prima delle 15:00, una era morta e l’altra in gravi condizioni con ferite di proiettili alla testa. Nel video di sorveglianza sono viste cadere al suolo quasi simultaneamente.