Bambino di 3 anni sbranato dai pitbull dei vicini di casa: si sono infilati sotto una recinzione, poi la tragedia

di FIlippo Limoncelli
Pubblicato il 19 Marzo 2021 16:53 | Ultimo aggiornamento: 19 Marzo 2021 16:53
bambino sbranato pittbull

Bambino di 3 anni sbranato dai pitbull dei vicini di casa: si sono infilati sotto una recinzione, poi la tragedia (foto ANSA)

Un bambino di 3 anni è stato sbranato e ucciso da due cani pitbull mentre stava giocando nel cortile della casa della sua famiglia a Carteret, in New Jersey (Usa). I due pitbull vivevano nella casa dei vicini ma hanno oltrepassato un recinto per aggredire il bimbo.

Bambino di 3 anni sbranato e ucciso dai pitbull dei vicini di casa in New Jersey

Stando a quanto accertato i due cani che hanno ucciso il bambino, vivevano in una proprietà confinante con quella della famiglia del piccolo e sarebbero riusciti a infilarsi sotto una recinzione che separa le due abitazioni lanciandosi verso il bimbo e azzannandolo. Sua madre è immediatamente intervenuta per strappare suo figlio dalle fauci dei due cani, combattendo con tutte le forze che aveva per salvarlo.

È stato il fratello di 10 anni del bambino a chiamare i servizi di emergenza mentre sua madre era alle prese con i due animali. Quando sono arrivati ​​i primi soccorritori, sia il piccolo che sua madre avevano subito ferite gravi.

Il bambino è stato trasportato in eliambulanza in un ospedale della zona dove è morto per le ferite poche ore dopo. I parenti del piccolo, sconvolti, hanno dichiarato ai media locali che la famiglia aveva precedentemente avvisato il proprietario dei pitbull che erano pericolosi e fuori controllo. Quest’ultimo però aveva rimandato al mittente le accuse.

Pittbull soppressi, proprietario accusato di omicidio

I due pitbull responsabili dell’attacco sono stati soppressi sul posto dalla polizia. Il proprietario dei cani invece è stato accusato di omicidio di secondo grado, omicidio colposo involontario e possesso di animali pericolosi.