California, spari in un bar a Thousand Oaks: 13 morti, tra cui un poliziotto e l’assalitore

di redazione Blitz
Pubblicato il 8 novembre 2018 9:32 | Ultimo aggiornamento: 9 dicembre 2018 23:11
California, spari in un bar a Thousand Oaks: ci sono morti

California, spari in un bar a Thousand Oaks: ci sono morti

LOS ANGELES – Paura in California per una violenta sparatoria nei pressi di Los Angeles. Il bilancio è di 13 morti. Lo riferisce lo sceriffo della Contea di Ventura, Geoff Dean, aggiungendo che tra le vittime c’è anche un poliziotto. Il dramma si è consumato intorno alle 23, ora locale (le otto di mattina in Italia) all’interno del Borderline Bar and Grill, nella città di Thousand Oaks. L’autore della sparatoria è morto. 

Era in corso una serata dedicata agli studenti delle vicine università quando un uomo armato ha fatto irruzione nel locale, scagliando bombe fumogene e sparando all’impazzata. Secondo lo sceriffo della Contea di Ventura, Geoff Dean, le vittime sono almeno 13, tra cui un poliziotto e lo stesso assalitore. L’aggressore sarebbe un ventenne dai tratti mediorientali con barba e cappellino, ma non sono state comunicate ancora le sue generalità.

Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e diverse ambulanze. L’entità delle lesioni delle vittime non è stata ancora resa nota, né la dinamica e le motivazioni dell’incidente. Si sa solo che a sparare sulla folla è stato un uomo, armato di una semi automatica. Nel bar era in corso una festa di studenti del Country College. 

Un ragazzo che era nel locale ha riferito all’Abc di aver visto l’uomo “sparare sulla folla”. Altri testimoni hanno raccontato che l’assalitore ha lanciato fumogeni per confondere i presenti. Sarebbero stati sparati 30 colpi di armi da fuoco. Alcuni clienti del bar hanno cercato rifugio nei bagni e sul tetto.