Casa Bianca: “Ucciso Haji Mutaz, numero due dell’Isis”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 22 Agosto 2015 0:38 | Ultimo aggiornamento: 22 Agosto 2015 0:38
Casa Bianca: "Ucciso Haji Mutaz, numero due dell'Isis"

Al Baghdadi, califfo dell’Isis (Foto LaPresse)

NEW YORK – Il numero due dei leader dell’Isis, Haji Mutaz, è rimasto ucciso da un attacco con i droni il 18 agosto. A comunicare l’uccisione del numero due di Al Baghdadi è stata la Casa Bianca la sera del 21 agosto in una nota.

Fadhil Ahmad al-Hayali, conosciuto come Haji Mutaz, è stato ucciso durante un attacco militare americano il 18 agosto mentre era a bordo di un’auto vicino Mosul. Mutaz era il coordinatore dello spostamento di armi, esplosivi, veicoli e persone fra Iraq e Siria.

Mutaz ha “appoggiato le operazioni dell’Isis” in Iraq e in Siria, ed era responsabile della operazioni in Iraq, dove è stato strumentale nella pianificazione negli ultimi due anni.

“Era membro di Al Qaida in Iraq”, afferma la Casa Bianca, sottolineando che la sua morte avrà un effetto negativo sulle attività dell’Isis:

“Gli Stati Uniti e i partner della coalizione sono determinati a degradare e a distruggere questo gruppo terroristico, che ha portato dolore alla gente dell’area e oltre”.