Cina: esplosione davanti alla ambasciata Usa. Un uomo ha tentato di tirare una bomba – VIDEO

di redazione Blitz
Pubblicato il 26 luglio 2018 8:49 | Ultimo aggiornamento: 26 luglio 2018 15:34
Cina, esplosione davanti alla ambasciata Usa a Pechino - VIDEO

Cina, esplosione davanti alla ambasciata Usa a Pechino (Foto Weibo)

PECHINO  – Esplosione in Cina, davanti alla ambasciata americana a Pechino. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] La deflagrazione è avvenuta davanti all’edificio.

Secondo quanto riferito da alcuni testimoni alla radio appoggiata dagli Usa Free Asia, un uomo con un esplosivo artigianale ha tentato di gettarlo all’interno dell‘ambasciata, ma l’esplosivo è detonato attorno a lui, danneggiando anche un’auto della polizia che si trovava lì.

Secondo il Global Times, alle 11 di mattina ora locale la polizia ha portato via una donna sospettata di aver tentato di auto-immolarsi davanti all’ambasciata con della benzina. Non è al momento noto se i due episodi siano collegati.

Secondo quanto riporta il sito Hong Kong Free Press, i due episodi sono avvenuti in tempi diversi. Intorno alle 11:00 locali (le 5:00 italiane) la polizia ha bloccato la donna che si era cosparsa di liquido infiammabile in un presunto tentativo di immolarsi. Un video mostra alcuni agenti mentre la portano via. Un paio d’ore più tardi, intorno alle 13:00 (le 7:00 italiane) l’esplosione, descritta come un probabile attentato fallito. Un ordigno esploso in mano a un uomo di 26 anni della Mongolia interna soprannominato Jiang, secondo la polizia, citata dal Hkfp.

La polizia di Pechino riferisce che non è chiaro se vi sia una correlazione fra i due episodi. Un portavoce dell’ambasciata Usa, citato dal sito, ha dichiarato: “C’è stata un’esplosione intorno all’una nello spazio pubblico davanti all’angolo sud-est del complesso dell’ambasciata”. Diversi testimoni sui social affermano di aver sentito un “botto” nei pressi dell’ambasciata e diversi video mostrano del fumo che invade la strada.

L’ambasciata statunitense a Pechino, inaugurata nel 2008 dall’allora presidente George W. Bush, sorge nel quartiere di Chaoyang, ha un muro di vetro antiproiettile ed è la terza sede diplomatica americana al mondo per dimensioni. E’ vicino a quelle di Israele e della Corea del Sud.