Cristina Bond, la donna morta per colpa della pistola nel reggiseno

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 febbraio 2015 20:22 | Ultimo aggiornamento: 18 febbraio 2015 20:22
Cristina Bond, la donna morta per colpa della pistola nel reggiseno

Cristina Bond, la donna morta per colpa della pistola nel reggiseno

ROMA – E’ morta perché si è sparata un colpo di pistola nell’occhio. Non un suicidio ma un incidente tragico e grottesco allo stesso tempo. Cristina Bond, 55 anni, si è uccisa perché non riusciva a sistemare la sua pistola nel reggiseno. Un reggiseno dotato di fondina proprio per tenerla. Ma qualcosa, la notte di Capodanno 2015, è andato storto: la donna ha tentato di sistemare la pistola senza successo, fin quando è partito il colpo che l’ha uccisa.

A ricostruire quanto accaduto è stato, a 45 giorni dall’incidente, il medico legale:

“Non riusciva a sistemare la pistola e quindi stava guardando in basso quando è partito il colpo che l’ha uccisa”.

Subito dopo l’incidente Cristina era stata portata in ospedale. Inutili i tentativi di salvarla: la donna, con una esperienza in Marina, è morta il giorno successivo al ricovero.