India, almeno 19 morti dopo manifestazione per leader setta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 18 gennaio 2014 8:08 | Ultimo aggiornamento: 18 gennaio 2014 8:08
Syedna Mohammed Burhanuddin

Syedna Mohammed Burhanuddin

NEW DELHI (INDIA), 18 GEN –  Almeno 18 persone sono state uccise nella nottata a causa di una gigantesca ressa scoppiata a Mumbai nei pressi dell’abitazione di un leader di una setta musulmana morto ieri mattina.

L’incidenteè avvenuto nei pressi del quartiere di Malabar Ill, dove migliaia di persone si erano radunate per rendere omaggio a Syedna Mohammed Burhanuddin, scomparso all’eta’ di 102 anni.

Al momento della ressa, scatenata per cause ancora sconosciute, c’erano sul posto circa 300 o 400 mila persone secondo la tv NewsX.

L’anziano guru, originario dello stato nord occcidentale del Gujarat, era a capo della setta Dawoodi Bohra, una dinamica comunita’ di imprenditori che ha uffici e universita’ in Asia, Medio Oriente e Africa. Burhanuddin era considerato un discendente diretto del Profeta Maometto. Era famoso per i suoi insegnamenti spirituali e per il profondo amore per la natura.