Isis piazza mine a Palmira e rapisce 1200 bambini a Mosul

di Redazione Blitz
Pubblicato il 21 Giugno 2015 16:18 | Ultimo aggiornamento: 21 Giugno 2015 16:18
Isis piazza mine a Palmira e rapisce 1200 bambini a Mosul

Palmira con la bandiera Isis

DAMASCO – L’Isis ha piazzato mine e ordigni esplosivi nelle rovine romane di Palmira, in Siria. E a Mosul, capitale del califfato in Iraq, i jihadisti hanno rapito 1.227 bambini, denuncia il portavoce del Kurdistan Democratic Party.

“Non sappiamo perché abbiano minato le rovine, se per distruggerle o per impedire l’avanzata dei governativi“, afferma l’Ondus (Osservatorio per i diritti umani). L’Ong riferisce poi di bombardamenti dei caccia di Damasco sulla città, che hanno causato vittime, e violenti combattimenti a al-Baiarat al-Gharbia. Secondo l’Ondus, le forze siriane “stanno avanzando”.

A Mosul, in Iraq, i jihadisti “hanno rapito 1.227 bambini e li hanno portati al campo di al-Salamiya per essere addestrati”, denuncia il portavoce del Kurdistan Democratic Party della città, Said Mimousini. Secondo alcune testimonianze, nel campo l’Isis avrebbe creato un vero e proprio dipartimento per addestrare i minori di 18 anni, sia al combattimento che agli attacchi suicidi.

5 x 1000