Omicidio Kennedy: la bara di Oswald venduta all’asta per 90 mila dollari

Pubblicato il 17 Dicembre 2010 - 13:17 OLTRE 6 MESI FA

La bara di Lee Harvey Oswald, l’uomo che il 22 novembre del 1963 assassinò a Dallas il presidente John Fitzgerald Kennedy, è stata battuta ad un’asta per 90.000 dollari (oltre 67.000 euro). Lo scrive la Bbc sul suo sito. La bara venduta a Los Angeles era ovviamente vuota: il corpo di Oswald, ucciso poco dopo il suo arresto nel 63, era stato infatti spostato in un’altra bara nel 1981 dopo che sua moglie lo aveva fatto riesumare.

Le pompe funebri texane che avevano celebrato il funerale avevano conservato la prima bara e l’hanno proposta all’asta. ”Tutto ciò che è legato all’assassinio di Kennedy si vende a prezzi altissimi”, ha commentato il battitore Nate D. Sanders. Nell’asta di Los Angeles anche alcuni strumenti utilizzati per imbalsamare il cadavere di Oswald, il suo certificato di morte, un biglietto di auguri di Pasqua scritto al fratello e una parte del sedile della macchina su cui sedeva il presidente Kennedy al momento dello sparo.