Kenya. Sospesi gli aiuti umanitari ai profughi di Dadaab

Pubblicato il 21 Dicembre 2011 20:48 | Ultimo aggiornamento: 21 Dicembre 2011 20:55

NAIROBI – E’ stata momentaneamente sospesa La distribuzione degli aiuti umanitari nel campo profughi di Dadaab, al confine con la Somalia, dopo l’ondata di attentati dei giorni scorsi. Lo ha riferito in un comunicato alla stampa locale il portavoce regionale del Programma Alimentare Mondiale, Challiss McDonough.

La decisione e’ stata presa da tutte le organizzazioni che operano nel campo dopo che un ordigno e’ esploso lunedi’ scorso a pochi metri da un punto di distribuzione di razioni alimentari, mentre erano in corso le operazioni di consegna di cibo e acqua a migliaia di rifugiati. Il complesso di Dadaab che ospita quasi mezzo milione di profughi, in gran parte cittadini somali in fuga dalla guerra, e’ stato teatro di numerosi attacchi da parte dei miliziani somali di al Shabaab negli ultimi mesi.

Secondo l’Unhcr dal mese di ottobre ci sono stati almeno quattro attacchi contro la polizia e molte agenzie umanitarie hanno deciso di evacuare il personale, nonostante sia stata rafforzata la scorta ai convogli di aiuti e agli operatori umanitari. Antonio Guterres, l’alto Commissario delle Nazioni Unite per i rifugiati, ha detto di essere ”profondamente preoccupato per la sicurezza dei rifugiati somali a Dadaab, la maggior parte dei quali donne, bambini e anziani”.