Libano, 2 italiani precipitano in una gola mentre fanno trekking: un morto

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 agosto 2015 17:07 | Ultimo aggiornamento: 9 agosto 2015 17:07
Libano, 2 italiani precipitano mentre fanno trekking: un morto

Il luogo in cui i due escursionisti sono precipitati

BEIRUT – Due escursionisti italiani che stavano facendo trekking in Libanoi sulle alture di Jrin nei pressi della città di Biblos, sono precipitati in una gola. L’agenzia libanese Nna parla di un’escursionista italiano rimasto ucciso a causa di una “frattura del cranio” .

Biblos è una città costiera a 40 chilometri a Nord di Beirut. I due escursionisti sono stati localizzati da personale della protezione civile e per recuperarli dalla gola profonda in cui si trovavano sono dovuti intervenire paracadutisti dell’esercito.

Secondo le prime informazioni della televisione i due stavano effettuando una passeggiata nella Valle di Nahr Ibrahim, quando uno dei due è caduto. Il compagno, nel tentativo di aiutarlo, è caduto a sua volta. Gli escursionisti sono riusciti a contattare i pompieri per telefono senza però indicare con precisione la loro posizione, e sono iniziate le ricerche. La tv ha riferito anche che l’ambasciatore italiano Massimo Marotti si è recato sul posto. La vittima, secondo la televisione sarebbe l’escursionista più giovane dei due.