Licenziato per troppe flatulenze. Fa causa all’azienda per..

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 Ottobre 2015 14:02 | Ultimo aggiornamento: 5 Ottobre 2015 14:02
Licenziato per le troppe flatulenze

Licenziato per le troppe flatulenze

TRENTON, USA – Licenziato per le troppe flatulenze sul posto di lavoro. E’ l’incredibile storia di Richard Clem, 70 anni, di Trenton cittadina del New Jersey. Clem si occupava della griglia in un punto vendita della Case Pork Roll Company, negozio che lavora e vende carne di maiale.

Alla base del licenziamento, spiega la compagnia, ci sarebbero le lamentele dei clienti, legittimamente infastiditi dalle flatulenze. Ma c’è un problema. Problema che ha spinto Clem e sua moglie a fare ricorso contro un licenziamento che potrebbe essere discriminatorio. Negli Usa, infatti, ci sono leggi che tutelano i diritti delle persone obese. Quando Clem fu assunto pesava 190 kg, poi si è sottoposto ad un intervento chirurgico per perdere peso.

Le flatulenze, quindi, sarebbero le conseguenze di un problema gastrico dovuto all’intervento. Da qui il ricorso e la domanda: lecito licenziare per peti o è discriminazione?