Nigeria, 8 delle 200 studentesse rapite riescono a fuggire

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Giugno 2014 18:32 | Ultimo aggiornamento: 24 Giugno 2014 18:32
Nigeria, 8 delle 200 studentesse rapite riescono a fuggire

Le studentesse rapite da Boko Haram

ROMA – Nel giorno in cui Boko Haram rapisce altre 60 ragazze nigeriane, otto studentesse delle 200 sequestrate due mesi fa in un liceo dello Stato di Borno riescono a fuggire. 

“E’ stato il potere di Dio che ci ha concesso di fuggire e metterci in salvo dai membri di Boko Haram nel campo di prigionia e dai Fulani (l’etnia di pastori musulmani, ndr) nella foresta”,

ha detto una delle ragazze alla stampa locale.

Nel Nord del Paese, però, continuano gli attacchi da parte di uomini armati, anche se ancora non è chiaro se si tratti dei miliziani islamici di Boko Haram. Trentotto persone, in maggioranza donne e bambini, sono stati uccisi da un gruppo di uomini armati che hanno attaccato due villaggi dello Stato di  Kaduna, Karshi e Nandu. La regione da diversi anni è teatro di violenze e scontri interetnici.